1175x400

Scarponi da sci - Guida alla scelta e al comfort

Il nostro staff di professionisti dello sci ha predisposto una guida dettagliata, per aiutare gli utenti ad individuare i prodotti più prestanti per la tecnica e lo stile praticati.

Gli scarponi sono una componente molto importante dell’attrezzatura da sci e la loro scelta richiede tempo ed energia. Gli scarponi sono il mezzo per comunicare le intenzioni del corpo agli sci, quindi una misura precisa migliora il controllo e favorisce l’ottenimento delle prestazioni desiderate. Inoltre, dato che il guscio degli scarponi è fatto di plastica dura, i conflitti tra la forma dei piedi e la forma degli scarponi spesso causano problemi di adattamento. L'obiettivo è trovare dimensione e forma più comodi possibile, senza compromettere le vostre prestazioni.

Vediamo alcune caratteristiche salienti da tenere in considerazione:

I nostri piedi sono unici e non esiste il modo "giusto" per trovare gli scarponi più comodi. Le dimensioni, la forma, la flessibilità dello scarpone ideale variano in base al liivello di abilità, alle aspirazioni, all’ altezza ed al peso, alla frequenza di utilizzo, e in base a molti altri fattori. Gli scarponi da sci non saranno mai confortevoli come scarpe da passeggio e non si può cercare quella sensazione. Scegliendoli considerate che la schiuma dell’imbottitura interna si comprimerà con l'utilizzo, quindi la sensazione del troppo stretto dello scarpone nuovo si conterrà dopo pochi giorni di sci.

La misura degli scarponi da sci

Gli scarponi da sci sono misurati con una scala chiamata Mondopoint. Questa misurazione tiene conto della lunghezza del piede in centimetri, ma va effettuata correttamente considerando il punto massi della lunghezza. Per trovare la giusta misura Mondopoint tracciate la sagoma del vostro piede su un cartoncino tenendo la penna bene in verticale contro il piede in modo da ridurre l’abbondanza del tratto e misurate il tratto che dal tallone va al dito più lungo (che non è sempre l’alluce), poi arrotondate la misura al mezzo centimetro più vicino. Se ad esempio il piede misura di 26,3 cm, la dimensione Mondopoint sarà 26 ½.

Provate gli scarponi da sci (e poi usateli) indossando un calzino sottile o molto sottile. La sensazione che la calza più spessa sia più calda è ininfluente visto che il guscio di plastica e la schiuma dello scarpone sono molto isolanti, mentre lo spessore del calzino potrebbe diminuire il controllo e la risposta della sciata. Di solito gli sciatori più abili indossano calzini molto sottili per avere il massimo controllo possibile.

Sciatore Principiante / Intermedio

Dovrebbe generalmente scegliere uno scarpone vicino alla lunghezza Mondopoint indicata, anche se lo sente stretto. Ricordare che il rivestimento interno si schiaccia dopo già dopo una paio di volte di uso, generando più spazio abbastanza rapidamente.

Sciatore Intermedio / Avanzato

Dovrebbe considerare la misura come sopra, orientandosi però a scarponi con flessione più rigida rispetto ai principianti. A questa categoria consigliamo di verificare in particolare la larghezza dello scarpone scegliendo quello che offre una perfetta aderenza.

Sciatore Avanzato / Esperto

Spesso preferisce scarponi leggermente più piccoli rispetto alla loro misura Mondopoint, assicurandosi maggiore precisione e reattività. Il tipo di flessione va da rigida a molto rigida. Per non sacrificare il comfort è opportuno affidarsi ad uno specialista che adatta la forma interna attraverso la tecnica del "bootfitting".

Come misurare uno scarpone nuovo

Avvertire una leggera pressione sulle dita dei piedi più lunghe quando lo scarpone è allacciato di solito indica che state calzando quelli che avranno la dimensione giusta dopo i primi utilizzi.

Se lo scarpone vi sembra corto provate ad allacciare gli attacchi superiori e flettere al massimo spostando il ginocchio in avanti e caricando tutto il vostro peso. Questo movimento sposta il tallone verso il tacco dello scarpone creando più spazio nella parte anteriore.

Controllate bene l'adattamento del rivestimento: tiratelo fuori dal guscio dello scarpone e provatelo da solo per capire se la pressione eccessiva viene dalla punta del rivestimento invece che dal guscio in plastica dura. In questo caso potete anche chiedere rivolgervi ad un "bootfitter". Tenete a mente che, mentre è uno scarpone troppo piccolo può essere un po dilatato, è impossibile stringerne uno troppo grande.

Shell Fit

Per misurare la lunghezza del rivestimento interno dello scarpone si adotta un metodo chiamato "shell fit". Questa misurazione richiede la rimozione del rivestimento (scarpetta) dal guscio. Inserendo il piede nel guscio nudo lo si scorre avanti fino a che le dita più lunghe toccano contro il guscio.

Controllando la distanza tra il tallone e il retro del guscio - di solito con la mano o con un pezzo di legno di spessore definito - l’abbondanza di un dito - un dito e mezzo è di solito buona (nonostante l’approssimazione della misura in dita che ovviamente varia da persona a persona). L’avanzo di più di due dati indica uno scarpone troppo grande, mentre al di sotto del dito è accettabile solo per scarponi da gara, che vengono utilzzati per un tempo molto breve.

Nota: non vengono prodotti gusci di mezze misure, quindi scarponi 26 e 26 ½ avrannolo stesso guscio. La differenza tra le due misure è data dal rivestimento interno e/o dallo spessore della soletta.

 

Flessione

La flessibilità degli scarponi da sci è proporzionale alla difficoltà nel piegare lo scarpone in avanti. Il livello di flessibilità determina la distinzione di varie categorie dagli scarponi molto morbidi a quelli molto rigidi (da gara). Di solito è indicata da un numero compreso tra 50 (=morbido) fino a 130 (molto rigido), apposto sul lato esterno della fascia dello scarpone. Il metodo per determinare l'indice di flessione non è standard, e i flex 100 di un’azienda non potranno essere uguale ai flex 100 di un'altra. Vanno quindi considerati come indicazione di partenza ma non sono determinanti.

Classificazione Flessione Scarponi Uomo

Abilità Principiante / Intermedio Intermedio / Avanzato Avanzato / Esperto Esperto /Atleta Flessione 60-80 85-100 110-120 130+ Effetto Morbido Medio Rigido Molto rigido

Per gli scarponi da uomo consigliamo:

  • se livello principiante / intermedio: flessione da 65 a 80;
  • se livello intermedio / avanzato: flessione da 90 circa e 100;
  • livello avanzato / esperto gamma 110-130.

Gli scarponi da gara più rigidi sono regolati tra 140 e 150, ben oltre ciò che la maggior parte degli sciatori necessita o vuole, e di solito riservati a sciatori che competono ad alti livelli.

Anche il tipo di terreno, la velocità e il tipo di neve hanno un ruolo nella scelta della flessione ottimale. Neve variabile e terreni molto ripidi richiedono più movimento, mentre superfici dure, lisce e uniformi (pista da gara) richiedono uno scarpone con flessione più rigida.

Preferenza personali e caratteristiche fisiche sono ugualmente importanti. Un atleta principiante può trovarsi bene con uno scarpone medio-rigido, mentre alcuni sciatori esperti preferiscono una flessione più morbida ad una molto rigida. In generale chi pratica sciate:

  • Pro Freeride e Big Mountain: preferisce lo scarpone un po' più morbido;
  • World Cup: si orienta allo scarpone più rigido;
  • Pro Park: scegli il più morbido possibile.

Anche altezza e peso sono fattori che contribuiscono alla scelta della flessione. Chi è basso e leggero non può fare troppo leva sullo scarpone è sarà in difficoltà con un guscio molto rigido, mentre chi è più alto e pesante può essere agevolato dallo scarpone più rigido, anche se è un principiante. Sono fattori da tenere a mente quando si è significativamente più piccoli o più grandi rispetto alla media.

Dal momento che le donne tendono ad avere meno di massa corporea rispetto all’altezza e piedi di minori dimensioni rispetto agli uomini, i valori di flessione sono leggermente inferiori:

Classificazione Flessione Scarponi Donna

Abilità Principiante / Intermedia Intermedia / Avanzata Avanzata / Esperta Esperta /Atleta Flessione 50-60 65-80 85-100 110+ Effetto Morbido Medio Rigido Molto rigido

Forma

La lunghezza dello scarpone non è l'unica misura da considerare. La forma del rivestimento interno è una variabile importante.

La maggior parte di produttori propone due o tre modelli distinti con forme studiare per adattarsi ai diversi tipi di piedi.

Generalmente, le forme si distinguono in: stretta, media e larga e si basano sulla larghezza della pianta del piede (diagonale tra i metatarsi).

Forma stretta

La forma stretta normalmente presenta una larghezza plantare di 97 mm/98 mm, ed è adatta a persone con i piedi magri.

Forma media

La forma media accoglie una larghezza plantare di circa 100 mm. Questi scarponi di solito si adattano alla maggior parte di piedi.

Forma larga

La forma larga è adatta per sciatori con i piedi grassi o con collo alto. La larghezza plantare è compresa fra 102 mm e 106 mm.

 

La larghezza che solitamente scegliete per le scarpe da camminata vi aiuterà capire quale è la vostra tipologia di avampiede. Piedi con larghezza "A" o "B " si adattano meglio a scarponi di forma stretta, se di larghezza "C" o "D" preferiscono la forma media. Sciatori con pied di larghezza "E" o più ampia dovrebbero cercare scarponi con forma larga.

Come per la lunghezza anche la larghezza non è uno standard tra i diversi produttori. Ciascuno adotta una propria formula per determinare le dimensioni interne del guscio, ma le misure indicate offrono un buon orientamento generale.

Irregolarità nella forma del piede, come borsiti, speroni ossei, dita molto lunghe o sporgenze ossee che non sono "nella media" in termini di dimensioni o presentano una particolare ubicazione possono causare problemi di adattamento. Invece di orientarvi all’acquisto di uno scarpone più grande vi consigliamo di rivolgervi ad un bootfitter esperto, che potrà modificare lo scarpone in base al problema riscontrato.

Volume e altezza del collo del piede

Il volume del piede di solito è proporzionale alla larghezza dell'avampiede. Scarponi con pianta stretta in genere hanno meno di volume tra il metatarso e il tallone, mentre scarponi con un pianta larga di solito hanno più spazio all’interno del guscio.

I produttori non indicano il volume quindi il modo migliore per capire se è giusto per il vostro piede è provarlo. L’altezza del collo del piede (l'area ossea in cima e leggermente in avanti del vostro piede) è un’altra caratteristica chiave.

Tutti siamo sensibili alla pressione sul collo del piede ed indossando un paio di scarponi per 10/15 minuti ci fa capire se c'è un problema.

Lo scarpone troppo stretto al collo del piede è più difficile da modificare rispetto a uno che è troppo stretto alla pianta, quindi rivolgete particolare attenzione a questa parte quando provate gli scarponi.

Forma del polpaccio

La forma e l'altezza sia della scocca che della fodera interna può essere un fattore non trascurabile soprattutto per le donne (i cui polpacci sono generalmente più bassi e proporzionalmente più grandi rispetto agli uomini).

Attenzione quindi che le chiusure superiori non siano troppo strette nonostante si sia già regolata la posizione alla massima ampiezza prevista.

La maggior parte dei produttori offre alle donne scarponi specifici progettati per adattarsi al tipo di polpaccio, e molti di modelli offrono un guscio regolabile.

Inclinazione e angolo di rampa

Gli scarponi da alpinismo normalmente hanno un angolo fisso inclinato in avanti tra i 12 e 18 gradi dalla verticale.

La maggior parte degli scarponi riflette il cambiamento della tecnica verso uno stile più eretto presentando minore inclinazione e presenta qualche possibilità di regolazione: installando o rimuovendo uno spoiler o spessore nella parte posteriore del polpaccio.

Gli scarponi da sci alpino di solito presentano due possibili livelli d’inclinazione.

1175x400

Tipo di sciatore

Per poter individuare la forma, la flessibilità e le caratteristiche da tenere in maggior consideraizione nella scelta dello scarpone più adatto è sicuramente utile fare riferimento alla tabella sottostante dove vendono presi in considerazione contemporaneamente abilità, stile, velocità e tipo di terreno.

AbilitàPrincipiante / IntermedioIntermedio / AvanzatoAvanzato / Esperto
StileCautoNella mediaSicuroAggressivo
VelocitàLentoMedio / VeloceMolto veloce
Terreno

Terreno battuto

Park and Pipe

Terreno battuto / Fuori pista

All Mountain Park and Pipe

Fuori pista / Dirupi

Pendenze ripide

Sciatore Principiante / Intermedio

Se preferite sciare su un terreno curato (piste blu e verdi), se state ancora lavorando sulla padronanza della meccanica e dei movimenti, e stai facendo progressi regolari, l'opzione migliore è uno scarpone morbido, con flessione media di una misura che ti assicuri comfort per tutto il giorno.

Nota: se uno sciatore principante trascorre molti giorni sulla neve in meno di una stagione può facilmente raggiungere il livello intermedio.

Sciatore Intermedio / Avanzato

Vi piace variare velocità e condizioni, compresi terreni più ripidi ed irregolari, e richiedete maggiore precisione e controllo ai vostri scarponi (maggioranza di piste blu e qualche pista nera)?

Se avete raggiunto il pieno controllo degli sci sulle piste battute e volete sperimentare il fuori pista dovreste cercare uno scarpone con flessione media ed una misura che sia abbastanza aderente da favorire il pieno controllo in ogni condizione.

Sciatore Avanzato / Esperto

Sciate in tutte le condizioni con sicurezza e passate con facilità dalle piste battuta ai sentieri fuori pista in qualsiasi condizione di neve: fresca, molle, ghiaccio e dunette.

Vi consigliamo di orientare la vostra scelta verso scarponi con flessione da rigida a molto rigida e di preferirli molto aderenti, addirittura stretti.

Gli sciatori esperti a volte riducono intenzionalmente le misure sia in lunghezza che volume, a questa tipologia di sciatori consigliamo di utilizzare un bootfitter per rendere gli scarponi più confortevoli. (Nota: gli sciatori di livello avanzato che praticano principalment Park&Pipe preferiscono comunque una flessione più morbida ed una forma più larga per i loro scarponi).

 

Altre caratteristiche

Per migliorare le prestazioni degli scarponi da sci i produttori lavorano anche su caratteristiche quali il comfort e la facilità d'uso personalizzando i loro prodotti in ambiti diversi.

Fodera

La fodera è il morbido, rimovibile stivale interno che protegge e isola il piede dal guscio. Alcuni scarponi offrono termo fodere personalizzabili, che possono essere plasmate direttamente dai piedi del proprietario (vengono riscaldate, calzate e fatte raffredare al piede).

Gusci modellabili

I produttori Salmon (Custom Shell) e Atomic (Memory Fit) offrono anche gusci esterni che possono essere personalizzati, modellandoli sul proprio piede (con lo stesso procedimento delle fodere). Questo processo funziona bene se si deve cambiare la forma al guscio di uno scarpone troppo stretto, ma deve essere effettuato da un negozio qualificato.

Power Strap

Indica la chiusura velcro della parte superiore del gamba dello scarpone (in alcuni scarponi le chiusure sono meccaniche). Questa cinghia si stringe per aumentare la trasmissione dell’energia e il controllo, agisce come un ulteriore chiusura ed ha una vasta gamma di regolazioni per ridurre il divario tra gamba e scarponi.

Chiusure regolabili

La maggior parte degli scarponi per adulti dispone di chiusure regolabili in base a una dentatura (il pezzo con le tacche nel quale la chiusura si incastra). Normalmente le chiusure possono essere spostate con una chiave a brugola per scegliere tra le varie opzioni. In casi particolari è possibile praticare forare la plastica per spostare le dentature.

Chiusure micro-regolabili

Permettono di raggiungere misure precise. La micro- regolazione accorcia o allunga la chiusura e vi permetterà di regolare con precisione la tensione tra due parti.

Allineamento della gamba

Molti scarponi offrono la possibilità di regolare l'angolo della parte superiore per adattarlo all'angolo della gamba; questa regolazione è importante se l’allineamento naturale delle gambe distribuisce il peso in modo spoporzionato all'interno o all'esterno dello sci.

Spoiler posteriore

Si tratta di un cuneo rimovibile che si trova tra il rivestimento interno e il guscio subito dietro il polpaccio. Possiede due funzioni: aumenta inclinazione in avanti di qualche grado e riempie lo spazio nella parte superiore dello scarpone per ridurre il divario tra la gamba e il guscio. Può essere importante per chi ha bisogno di piegarsi molto in avanti o per sciatori con le gambe molto magre.

Plantari

Il plantare si trova all’interno della fodera ed è la piattaforma su cui poggia il piede. La maggior parte dei plantari fornisce poco sostegno al bordo del piede. Si consiglia di acquistare un plantare da inserire successivamente. Sono in vendita plantari pre-stampati e tagliati alla lunghezza corretta, e altri completamente personalizzabili, stampabili appositamente per i vostri piedi. I plantari possono ridurre notevolmente molti problemi di comfort e vestibilità.