Come scegliere la bici elettrica: 3 consigli per fare la scelta giusta.

Come scegliere una bici elettrica con 3 consigli.

Scopri come scegliere la bici elettrica migliore in base alle tue necessità e grazie alle nostre dritte.

Da quando alle classiche biciclette sono subentrate le e-bike, il mondo del ciclismo è cambiato notevolmente. 

Le bici elettriche stanno spopolando in tutti i contesti, conquistando sempre più ciclisti di tutte le età. 

Si tratta di strumenti funzionali, che possiedono tante qualità e che a seconda dell’utilizzo che se ne vuole fare possono offrire diversi benefici.

Ma come scegliere la bici elettrica ideale?

Se anche tu hai deciso di fare questo acquisto, continua a leggere, qui puoi trovare tutti i consigli per fare la scelta giusta e vivere le tue esperienze sulle due ruote al meglio.

Come scegliere una bici elettrica da città: Nilox J5 su Botteroski.com.

1. Che tipo di bici elettrica comprare? Scegli in base alle tue esigenze.

Proprio come le bici classiche, anche le biciclette elettriche non sono tutte uguali, ma ne esistono tantissime categorie, realizzate in modo tale da soddisfare le esigenze dei ciclisti più o meno sportivi.

Iniziamo con questa premessa perché il primo passo per capire come scegliere la bici elettrica perfetta per te è rispondere a delle domande: 

  • Che utilizzo vuoi fare della tua prossima bicicletta?
  • Pensi di utilizzarla durante la quotidianità, per muoverti tra casa e lavoro, oppure per delle lunghe uscite off-road?

Chiarirti le idee in questo senso è fondamentale se vuoi effettuare un acquisto mirato, di cui potrai essere soddisfatto per lungo tempo.

Per esempio, se desideri acquistare una bici elettrica per andare a fare la spesa, a lavoro o per fare dei brevi spostamenti in città, la scelta ideale è una city-bike elettrica dal design curato ed elegante, dotata di cestino e portapacchi.

Sei solito utilizzare anche i mezzi pubblici? Allora punta su una e-bike pieghevole, perfetta per essere caricata anche sul treno o sul bus.

Se invece desideri comprare una e-bike per divertirti durante i week-end, percorrendo anche lunghe distanze su sentieri non asfaltati, allora ciò che fa per te è una bicicletta dalle geometrie più sportive e ideali per offrirti sostegno e stabilità su strade non asfaltate. Dunque meglio una e-mtb, una e-bike da trekking o una e-bike gravel.

Se invece volessi sfruttare la tua nuova bicicletta elettrica in diversi contesti, meglio puntare sulla versatilità con una e-bike ibrida.

Fare queste valutazioni, non è solo una scelta estetica, ma inciderà notevolmente sulle prestazioni di pedalata e sulla tua comodità. 

Infatti le city-bike elettriche sono perfette per pedalare sull’asfalto, ma non hanno la struttura adeguata per garantirti una pedalata confortevole nelle strade sterrate, sia per il tipo di seduta, che per il fatto che non sono in grado di assorbire le vibrazioni create dal suolo irregolare.

Le mountain-bike o le bici da trekking elettriche invece, hanno una conformazione troppo sportiva che in città si rivela essere poco pratica e anche il tipo di gomme sull’asfalto non garantisce il meglio delle prestazioni.

Insomma è meglio acquistare una e-bike che possa rispondere a delle specifiche esigenze.

Leggi anche: Come deve essere una bici gravel per performare al meglio.

2. Lunghezza e tipologia dei percorsi: ecco in base a cosa scegliere le caratteristiche di batteria e motore.

Dopo aver individuato la categoria di e-bike che potrebbe fare al caso tuo, è il momento di pensare alle caratteristiche elettriche.

In particolar modo, è bene fare attenzione al tipo di motore e alla batteria.

Per esempio:

  • Se hai bisogno di una bicicletta che ti garantisca l’assistenza per affrontare percorsi brevi e per lo più pianeggianti, potrebbe andare benissimo una e-bike di fascia media, con una batteria al litio di circa 300Wh.
  • Se invece ti serve una bici a pedalata assistita per affrontare percorsi molto lunghi, in cui magari sono presenti anche parecchi dislivelli, allora meglio puntare su una batteria al litio da almeno 400 o 500 Wh.

Questo discorso è valido sia per le e-bike da città che per le bici elettriche più sportive. 

Prima di procedere all’acquisto però, ricorda di considerare che quando si ha la necessità di affrontare tante salite la carica della batteria si esaurisce prima che sui sentieri pianeggianti, quindi anche se i chilometri dei tuoi soliti percorsi non sono tantissimi, una batteria poco potente potrebbe essere insufficiente.

Il motore di norma ha una potenza di 250 Watt e, per avere la garanzia di non rimanere privo di assistenza dopo poco tempo, è importante assicurarsi che sia prodotto da un marchio affidabile.

Per quanto riguarda la posizione, generalmente il motore delle bici elettriche è posizionato nel movimento centrale (per garantire maggior equilibrio), oppure nel mozzo della ruota posteriore. La batteria invece è alloggiata nel tubo obliquo della bicicletta. 

Assicurati che in entrambi i casi le componenti non siano troppo ingombranti, in modo da non ostacolare i movimenti e poter pedalare con il massimo del comfort.

Come scegliere una bici elettrica pieghevole: Icone Allroads Plus su Botteroski.com.

3. Attenzione ai costi troppo bassi: meglio puntare sulla qualità.

Ogni categoria di bici elettrica, specialmente in base alla caratteristiche con le quali è realizzata, può avere dei costi differenti rispetto alle altre. 

Il nostro consiglio è quello di non puntare sulle bici elettriche economiche che potrebbero essere di scarsa qualità e non essere in grado di soddisfare le tue esigenze, ma di affidarti senza alcun dubbio ai prodotti di prima scelta.

La bici elettrica migliore deve essere idonea ai contesti che sei solito frequentare (città, montagna, strada), ed in base a questo sarà realizzata con materiali differenti che possono essere più o meno costosi.

Per esempio una buona bici da corsa o gravel, per garantire leggerezza e per assorbire le vibrazioni del terreno,  generalmente è realizzata in carbonio, ciò significa che il suo costo si aggirerà attorno ai 2500/3500 euro circa.

Una bici della stessa categoria, ma realizzata in alluminio costerà meno, mentre quelle realizzate nei materiali più economici avranno un prezzo più basso, ma saranno anche molto più pesanti, pertanto faranno esaurire prima l’autonomia della batteria.

Punta su una bici di qualità, realizzata dai migliori marchi del settore e potrai essere certo di aver investito i tuoi soldi uno strumento utile, appagante e a cui non potrai più fare a meno.

Leggi anche: Come scegliere la taglia della bici gravel?

Per concludere.

Ora che hai letto i nostri consigli scegliere la tua prossima e-bike sarà molto più semplice.

Individua la tua categoria ideale, in base alla tipologia e alla lunghezza dei percorsi che vorresti affrontare individua le giuste caratteristiche elettriche e non lasciarti conquistare dai prezzi troppo bassi, ma punta all’eccellenza.

In questo modo potrai essere certo di poterti divertire sulle due ruote a bordo di una bici elettrica davvero adatta a te e non ti ritroverai a doverla mettere da parte dopo aver fatto un investimento inutile.

Se cerchi bici elettriche di prima qualità, visita il nostro negozio on-line Botteroski.com. Sfoglia tra le nostre proposte e affidati all’eccellenza dei migliori marchi storici, garantiti per qualità, performance e durata.

Apri oggi stesso Botteroski.com: la tua e-bike ideale ti sta aspettando!