Bici elettrica potente? Ecco le 5 caratteristiche più rilevanti per performance al top!

le caratteristiche della bici elettrica potente

Ecco le caratteristiche che rendono una bici elettrica potente e performante.

Cerchi una bici elettrica potente, di qualità e che possa offrirti delle ottime performance?

Le proposte che offre il mercato di questa categoria sono tantissime, quindi individuare dei prodotti davvero validi potrebbe risultare difficile.

In questo articolo ti vogliamo parlare di 5 caratteristiche che dovrebbe avere una e-bike per poter rendere al massimo, che ti saranno utili per il tuo prossimo acquisto.

Buona lettura!

bicicletta elettrica potente Botteroski

1- Motore: attenzione a qualità, peso e posizione.

Il motore è il cuore pulsante della bici elettrica e per questo è importante avere un occhio di riguardo sulle sue caratteristiche.

La sua potenza per legge non dovrebbe superare i 25 W, quindi non parleremo di questo, ma ci sono altri dettagli che possono influire sull’andamento della pedalata assistita.

Innanzitutto ti consigliamo di assicurarti che il motore della tua nuova bicicletta elettrica sia realizzato da un marchio affidabile, che ne garantisca la durata e le prestazioni, dopodiché è il momento di verificare il peso e il punto in cui è montato.

Ti stai chiedendo perché peso e posizione del motore possano influire sulla potenza? Ecco la risposta:

  • Il peso del motore influisce su quello totale della bicicletta, e di conseguenza sulla spinta necessaria per spostarla. Se il motore non può superare i 25 W, più la e-bike sarà leggerà e più risulterà essere potente.
  • La posizione del motore invece influisce su funzionalità e prestazioni del motore. I motori montati centralmente sono quelli che garantiscono le migliori prestazioni, al secondo posto vengono quelli montati sulla ruota posteriore e per ultimi, quelli montati nella ruota anteriore.

Dunque se cerchi una e-bike performante e potente, puntare su un motore al mozzo anteriore è sconsigliato, visto e considerato che sfrutta il numero di giri della ruota, e quella anteriore ha meno aderenza rispetto alla posteriore.

Per essere certo di acquistare una bici elettrica potente quindi, assicurati che sia dotata di un motore di qualità, leggero e preferibilmente montato al centro del telaio.

Leggi anche: Bicicletta elettrica: opinioni e prime sensazioni di chi ne ha acquistato una per la prima volta.

2- Bici elettrica potente? La giusta alimentazione è indispensabile.

Batteria e motore sono strettamente in relazione: per ottenere le massime prestazioni durante la pedalata è fondamentale che la batteria sia in grado di alimentare il motore adeguatamente.

Ma che cosa considerare in questo senso?

Oltre che verificare che la batteria della tua nuova bici elettrica sia prodotta da un buon marchio (garantito e rinomato), è importante fare attenzione anche al tipo di tecnologia:

  • Con le e-bike più economiche ti capiterà di avere a che fare con le batterie al piombo, anche se ormai stanno entrando in disuso, perché non garantiscono le performance ottimali.
  • Le bici elettriche più performanti e di qualità invece, sono solitamente dotate di batterie agli ioni di litio. Questa tipologia di batteria, non solo ha una densità di carica maggiore, ma è anche anche molto più leggera (per questo è preferita anche dagli sportivi).

Oltre a questo, è fondamentale che la batteria sia correttamente abbinata al motore.

La potenza della batteria (che viene espressa in Watt) deve imprescindibilmente essere uguale o superiore a quella del motore. In caso contrario, entrambe le componenti potrebbero subire dei danni.

Tieni presente che più alti sono gli ampere della batteria, e per più tempo potrà essere alimentato il motore.

Dunque se cerchi una bici a pedalata assistita potente e performante, fai attenzione a questi dettagli determinanti.

3- Sensori di pedalata e di coppia: quale utilizzi fa la differenza.

I sensori sono gli strumenti che comunicano alla centralina quando i pedali sono in movimento, in modo tale che dia l’input al motore per attivarsi.

La scelta della tipologia di sensore però, fa una differenza enorme in termini di potenza e durata dell’assistenza del motore della e-bike:

  • Il sensore di coppia è il sistema migliore, perché fa sì che il motore eroghi potenza in maniera proporzionale alla pedalata. Fa sì che la batteria duri più a lungo, per ottenere l’assistenza necessaria anche nei lunghi tragitti e genera potenza maggiore nelle occasioni in cui è più necessario.
  • Il sensore di rotazione dei pedali invece, funziona come i misuratori di velocità montati sui raggi della bici. Quando si attiva fa s’ che il motore eroghi la stessa spinta, indipendentemente da quale sia la spinta del ciclista.

Se cerchi una e-bike in grado di offrirti la massima potenza quando ti occorre, ti consigliamo di puntare sulle bici elettriche dotate di sensore di coppia, il sistema più efficiente e performante.

bicicletta elettrica potente di qualità

4- Leggerezza e comfort: ecco perché è importante.

Dopo aver parlato delle principali componenti distintive delle biciclette elettriche, ora è il momento di concentrarci sul telaio: anche questo influisce sulla potenza della e-bike per peso e conformazione.

Come accennato prima, i motori delle e-bikes per legge non devono superare la potenza di 25 W, quindi per far sì che la bicicletta possa dare il meglio di sé, occorre considerarne le caratteristiche nella sua totalità.

Le migliori bici elettriche vengono realizzate con strutture molto leggere (ma allo stesso tempo resistenti), che consentono di dare alla e-bike una spinta maggiore e più velocità. I materiali più apprezzati sono il carbonio (più leggero e più caro) e l’alluminio.

La forma invece, incide sul comfort di pedalata e sulle performances: è importante scegliere la e-bike giusta per il contesto di utilizzo. Per esempio se ami avventurarti nei sentieri più irregolari, utilizzando una city-bike elettrica perderesti potenza, meglio invece puntare su una e-mtb.

Oltre a questo anche la posizione in cui sono stati fissati batteria e motore può avere delle conseguenze: prima di fare un acquisto, assicurati che la e-bike in questione non abbia ingombri scomodi nei punti che ti potrebbero ostacolare la pedalata.

Tutte queste caratteristiche sommate, fanno sì che la pedalata possa essere effettuata nel modo migliore, per poter ottenere le massime prestazioni e la potenza ottimale.

5- Marchi prestigiosi: garanzia di prestazioni ottimali.

Per quanto riguarda motore e batteria abbiamo già specificato che trattandosi di parti fondamentali è preferibile che siano realizzate da marchi riconosciuti per qualità e prestazioni.

La qualità di una bicicletta e la sua potenza però, dipendono dalla totalità dei suoi elementi, e puntare su una e-bike realizzata da un marchio prestigioso, ti consentirà di avere a che fare con un prodotto valido in tutte le sue componenti.

L’esperienza delle migliori marche ti metterà davanti ad un prodotto studiato per compatibilità delle componenti, che non ti metterà davanti al rischio di dover sostituire qualcuna per ottenere il meglio.

Leggi anche: 2 Mountain bike sotto i 1000€ da prendere in considerazione se sei un principiante.

In conclusione.

Ora conosci tutte le caratteristiche che dovrebbe avere una bici elettrica per essere potente e offrire il massimo delle prestazioni.

Tenendo conto di questi dettagli anche tu potrai acquistare una bicicletta a pedalata assistita tra le migliori nel mercato.

Per scegliere il modello più adatto a te, ti consigliamo di sfogliare il catalogo di proposte nello store on-line Botteroski.com: troverai la scheda prodotto di ogni e-bike, per facilitarti la scelta e conoscere tutto quello che ti occorre.

Scegli oggi stesso il modello che preferisci: con Botteroski.com consegne garantite direttamente a casa tua e pagamenti sicuri!