Casco da sci appiccicoso? Così puoi pulirlo nella maniera corretta

Casco da sci appiccicoso come pulirlo nella maniera corretta.

Anche il tuo casco da sci è diventato appiccicoso? Scopri come pulirlo correttamente e quando è il caso di sostituirlo

Se stai leggendo questo articolo è probabile che anche il tuo casco da sci si sia ricoperto di una patina super appiccicosa che rende impossibile il suo utilizzo e vorresti risolvere il problema.

Questo fenomeno è più comune di quanto possa immaginare, e può dipendere da diversi fattori:

  • il tuo casco potrebbe essere vecchio, 
  • potrebbe essere difettoso 
  • o potrebbe essere stato compromesso da qualche fattore esterno.

Prima di chiederti come procedere è importante capire se esiste una pratica davvero sicura che possa mantenere inalterate le proprietà protettive del casco o se, invece, è il caso si sostituire il tuo vecchio casco con uno nuovo.

Che prodotti utilizzare?

Come procedere?

Ecco tutto ciò che dovresti sapere sull’argomento casco da sci appiccicoso, come pulirlo e quando è sicuro.

Casco da sci appiccicoso: come pulirlo?

Come pulire un casco appiccicoso: ecco che cosa funziona e quando è sicuro

Se dopo un po’ di tempo di inutilizzo hai tirato fuori il tuo casco da sci rendendoti conto che le tue mani sono rimaste appiccicate sulla sua superficie, sarai certamente rimasto sorpreso.

Dovrai rimandare le tue giornate dedicate allo sci o allo sci alpinismo o c’è una soluzione veloce?

Le cause di questo fenomeno possono essere prevalentemente due: o prima di conservarlo non ti eri reso conto che andava pulito, oppure è probabile che si tratti di un casco con calotta gommosa alterata. 

Nel primo caso ti basterà prendere un panno in microfibra con un po’ di sapone neutro (senza acidi e senza alcol) e strofinare delicatamente la superficie. 

Nel secondo caso, questo rimedio non basterà.

Quindi come pulire un casco gommato appiccicoso?

Le soluzioni che puoi trovare in rete e che, a detta di chi le ha provate, funzionano consistono nell’utilizzo di: acetone per unghie, benzina, diluenti, olio per attrezzi, detergenti super aggressivi e tanto altro.

Sì, funzionano. Ma sono sicure?

Che cos’è lo strato che si elimina facilmente con questi prodotti?

Una semplice finitura estetica oppure la fibra protettiva del casco che si è decomposta?

Difficile dirlo, ma queste soluzioni sono assolutamente da evitare, in quanto possono compromettere seriamente le caratteristiche protettive della calotta del casco.

Insomma, ricorrere a questi mezzi per riutilizzare il casco significa mettere a serio rischio la propria salute.

Ma nello specifico, da che cosa può dipendere questo problema? È possibile prevenirlo? Ci sono dei casi in cui è possibile rimediare?

Ecco le risposte.

Leggi anche: Come misurare il casco da sci: 2 dritte per non sbagliare taglia

Perché il tuo casco è diventato appiccicoso? Che cosa si può fare?

Il fenomeno del “casco da sci appiccicoso” si verifica di frequente nei caschi realizzati con calotta gommosa e questa caratteristica può dipendere da un’alterazione del rivestimento o delle parti sottostanti.

Le cause che rendono i caschi da sci appiccicosi sono principalmente queste:

  • esposizioni a fonti di calore;
  • umidità;
  • esposizione del casco a particolari fonti di energia;
  • pulizia e manutenzione scorretta;
  • vecchiaia.

Prima di agire in qualsiasi modo sul tuo casco, fatti una domanda: quanti anni ha

Secondo le principali case costruttrici un casco da sci andrebbe sostituito ogni 3 o 5 anni. Se il tuo è già datato, la scelta più saggia è gettarlo tra i rifiuti, in quanto l’appiccicaticcio della sua superficie è solo un segnale che le sue caratteristiche protettive sono ormai compromesse.

La seconda cosa che ti dovresti chiedere è questa: dove conservavi il tuo casco? E come hai effettuato la manutenzione e la pulizia?

Per preservare l’integrità e la sicurezza di un casco da sci è importante conservarlo preferibilmente all’interno di una sacchetta in stoffa, lontano da fonti di calore, da luce diretta (solare o artificiale) e da materiali e/o sostanze che potrebbero alterarne le sue caratteristiche.

È importante evitare contatti con vernici, detergenti, idrocarburi e solventi.

Inoltre la pulizia deve avvenire esclusivamente con acqua e sapone neutro, evitando tassativamente prodotti aggressivi come alcol, acidi o sgrassanti di vario tipo.

Se sei certo di avere rispettato tutto questo e il tuo casco è molto recente, ti consigliamo di chiedere spiegazioni al servizio clienti della casa produttrice.

Si potrebbe trattare di un difetto di fabbrica o di un problema facilmente risolvibile, ma prima di agire in qualsiasi modo, è meglio accertarsene.

Solo gli esperti del settore potranno verificare in modo certo se il tuo casco è ancora sicuro o se è diventato appiccicoso perché è ormai danneggiato, e sempre loro ti potranno dire come agire per non compromettere la tua sicurezza.

Ricorda che il casco da sci è uno strumento molto importante, sul quale è fondamentale non fare esperimenti

Prima di indossarlo bisogna avere la certezza assoluta che possa sopportare qualsiasi urto senza aprirsi a metà!

Casco sci appiccicoso come pulirlo? Alternative per la sostituzione

Prodotti di qualità e pulizia corretta: la ricetta per poter contare sul tuo casco da sci stagione dopo stagione

Se ti sei reso conto che è meglio sostituire il tuo vecchio casco, ora è probabile che voglia sapere come prevenire questo problema per il futuro.

La prima cosa che devi fare è puntare ad un casco omologato e di qualità.

Concentrati sulle proposte dei migliori marchi del settore, quelle aziende che di anno in anno soddisfano anche gli atleti più esigenti con prodotti duraturi e super resistenti. 

Evita i prodotti low-cost, piuttosto scegli tra i migliori caschi da sci da poter pagare a rate (puoi farlo anche su Botteroski.com).

Acquistando un casco troppo economico di un marchio sconosciuto, infatti, non solo non puoi avere garanzie dal punto di vista della sicurezza, ma ti ritroveresti punto e a capo!

Il secondo consiglio che ti vogliamo dare è di eseguire la corretta manutenzione del casco.

Pulisci la calotta del casco utilizzando esclusivamente acqua tiepida e sapone neutro (sufficienti per rimuovere lo sporco e non rovinare la superficie), pulisci le prese d’aria con un cotton-fioc, lubrifica gli ingranaggi con un olio siliconico e per quanto riguarda la parte interna segui le precise direttive della ditta produttrice.

Ricorda che il modo in cui utilizzi, conservi e pulisci il casco incide direttamente e in modo importante sulle sue prestazioni, quindi massima attenzione.

Leggi anche: Scarpe da trekking basse: le 3 caratteristiche capaci di rendere migliori questo tipo di calzature

Per concludere

Come hai potuto leggere, davanti ad un casco da sci appiccicoso, prima di chiedersi come pulirlo è importante capire se ha senso ed è sicuro farlo.

Per evitare questa problematica acquista il tuo prossimo casco scegliendo tra prodotti di qualità, come quelli che trovi su Botteroski.com e procedi come ti abbiamo consigliato.

Solo così potrai sentirti al sicuro per vivere le tue avventure sugli sci al meglio.

Ti aspettiamo!

botteroski instagram
Questo elemento è stato inserito in Sci. Aggiungilo ai segnalibri.