Come asciugare gli scarponi da sci alla perfezione

Come asciugare gli scarponi da sci correttamente

Asciugatura degli scarponi da sci: scopri quali sono i metodi sicuri ed efficaci per poter indossare degli scarponi asciutti e profumati

Quando ci si diverte sugli sci per ore e ore, capita di frequente che al momento di togliere gli scarponi questi siano molto umidi e in tanti si chiedono quale sia il metodo migliore per asciugarli senza compromettere la loro struttura e le loro caratteristiche.

Gli scarponi da sci, infatti, hanno tutt’altra struttura rispetto alle altre calzature e farsi questa domanda consente di evitare di commettere errori ai quali non si potrebbe rimediare.

Cerchi la soluzione definitiva?

Vuoi sapere come asciugare gli scarponi da sci senza rovinarli?

Ecco come procedere.

come asciugare gli scarponi da sci

Come asciugare gli scarponi da sci correttamente? Ecco 3 metodi

Che sia per colpa del sudore o dell’acqua o se hai provveduto a lavarli, probabilmente sarà capitato anche a te di ritrovarti con gli scarponi da sci bagnati senza sapere quale fosse il metodo migliore per asciugarli.

Al momento dell’acquisto probabilmente ti avranno raccomandato di non esporli a fonti di calore aggressive, pertanto niente termosifoni, niente camino, niente phon: ma allora come fare?

Come asciugare gli scarponi da sci in modo soddisfacente senza rovinarli?

Innanzitutto, è importante che capisca che le fonti di calore sono “proibite” perché potrebbero deformare le componenti in plastica e la scarpetta interna, rendendo il prossimo utilizzo scomodo o addirittura poco sicuro, perciò il metodo migliore è la ventilazione.

Sia che tu abbia a che fare con degli scarponi da sci classico che da sci alpinismo, è bene che separi la scarpetta interna dagli scarponi in modo tale da poterli far asciugare separatamente.

Qualsiasi componente si possa estrarre con facilità (anche i plantari) venendo separata dal resto della calzatura avrà la possibilità di asciugare meglio ed in tempi più rapidi.

Detto questo, le possibilità per asciugare i tuoi scarponi da sci sono prevalentemente queste:

  1. Separa tutte le componenti dello scarpone e appendile all’aria aperta. Per questioni di umidità è meglio farlo all’esterno e non dentro una stanza.
  2. Se non hai la possibilità di lasciare i tuoi scarponi da sci all’esterno e di solito utilizzi l’asciugatrice, in questo caso dimenticala. Piuttosto, se ne possiedi una, punta una ventola (priva di calore) sulle tue scarpette: accelererai il processo di asciugatura.
  3. L’ultima chance è l’acquisto di uno scalda scarponi (boot dryer). Si tratta di dispositivi studiati appositamente per essere inseriti in queste calzature, che tramite un sistema di ventilazione e di riscaldamento graduale, asciugano le scarpette dopo ogni utilizzo.
    In questo caso ti raccomandiamo di scegliere solo prodotti affidabili, in quanto quelli più economici o poco conosciuti potrebbero riscaldarsi eccessivamente rovinando i tuoi amati scarponi.
    Dunque massima attenzione.

Leggi anche: Quando sciolinare Sci: 3 momenti in cui la sciolinatura si fa necessaria

Perché è importante asciugare perfettamente gli scarponi da sci dopo ogni utilizzo e dopo il lavaggio?

La questione dell’asciugatura degli scarponi da sci è molto importante perché consente di mantenere le calzature in condizioni ottimali. 

Sostanzialmente l’umidità (ancora di più se in combinazione con il calore) genera la formazione di muffe e funghi e di conseguenza di cattivo odore e problematiche varie ai piedi.

Indossare degli scarponi che puzzano o che provocano la formazione di funghi non piace a nessuno, per questo l’asciugatura non deve essere sottovalutata ma, anzi, dev’essere eseguita costantemente e nel modo giusto.

come asciugare gli scarponi da sci prima dell'estate

Come riporre gli sci in estate? Lavaggio e asciugatura delle scarpette a fine stagione

Se le tue scarpette purtroppo puzzano perché in passato non le hai asciugate correttamente e hai intenzione di mettere da parte gli scarponi fino alla prossima stagione sciistica, puoi procedere al lavaggio. 

Se ti stai chiedendo come lavare le scarpette degli scarponi da sci, la soluzione migliore sono acqua tiepida e un sapone delicato.

Anche gli atleti utilizzano questo metodo e, spesso, sconsigliano l’utilizzo di prodotti chimici, perché a seconda del materiale dello scarpone potrebbero soltanto peggiorare le cose.

Dunque acqua e sapone possono bastare (anche per la parte esterna). 

Dopodiché per quanto riguarda l’asciugatura, per la parte interna procedi come detto nel primo paragrafo, per quella esterna utilizza un asciugamano.

Quando tutte le componenti degli scarponi sono completamente asciutte è possibile conservarli al meglio. 

Rimetti la scarpetta all’interno dello scafo, chiudi i ganci (ma non al massimo, per evitare che le plastiche si deformino) e riponi i tuoi scarponi in un luogo asciutto e ben areato, e lontano da fonti di calore.

Leggi anche: Giornata mondiale della bicicletta 2021: alla scoperta delle iniziative e degli obiettivi del Bike Day in Italia

Per concludere

Come hai potuto leggere il miglior sistema per asciugare i tuoi scarponi da sci dopo ogni utilizzo e prima di conservarli per la stagione estiva, è quello di esporli all’aria, evitando le fonti di calore.

L’asciugatura corretta non solo rispetta i materiali dei tuoi scarponi, ma ti permette anche di indossarli evitando cattivi odori e funghi e ne allunga la durata.

Detto questo, se ami lo sci ti invitiamo a dare uno sguardo alle numerose proposte dei migliori scarponi da sci, attrezzature e abbigliamento da sci che puoi trovare nel nostro store Botteroski.com.

Prodotti di qualità realizzati dai migliori marchi del settore sono a tua disposizione e li puoi acquistare anche in piccole comode rate.

Ti aspettiamo su Botteroski!

botteroski instagram
Questo elemento è stato inserito in Sci. Aggiungilo ai segnalibri.